Posts tagged Zaandam

Animali e fai da te

L’avventuriero Hansje continua la scoperta della casa, meglio dire che misura le varie metrature, e i posti raggiungibili grazie a nuovi balzi e arrampicate. Per il momento, stiamo preservando tende, tappeti e divani (per questo c’è ancora bisogno del controllo acustico/visivo), ma abbiamo dovuto cedere un tappetino alle sue unghie e una coperta ai suoi ‘impastamenti’.
Stiamo pensando alla sua sistemazione diurna durante i lavori che ci saranno in casa; nonostante cresca e sia costantemente impegnato con l’elaborazione finale del tanto cibo ingerito, potrebbe venire facilmente calpestato, o cercare di uscire verso la strada.

I lavori inizieranno la prossima settimana. Dietro a questa semplice affermazione, non c’è solamente la scelta della persona adeguata a cui affidare i lavori, ma anche la presa di coscienza che avremmo dovuto occuparci personalmente dell’acquisto di tutto il materiale necessario (sanitari, piastrelle, …), che quindi non era incluso nel preventivo, già considerevole.
Il ‘nostro’ turco ci ha consigliato qualche posto in cui trovare il necessario a buon prezzo. Piccolo problema: come portare a casa quel tipo di carico senza un mezzo adeguato? Provate voi a portare decine di chili di piastrelle in bicicletta! E il lavandino, dove lo mettiamo?!
Ste ha quindi proposto il consueto noleggio del furgoncino (ricordi del trasloco..) e sabato scorso, dopo l’ultimo sopralluogo del turco, ci siamo diretti verso il paradiso del fai da te della zona, nell’area industriale di Zaandam (30 km a nord-est di Haarlem).
Un paio di centinaia di metri quadrati di negozio-magazzino, con ristorantino annesso, contenente tutto per costruire e arredare l’interno e l’esterno della casa. Se davvero qualcuno sapesse occuparsi di tutto da solo, avrebbe bisogno solo dei muratori.
Ho già detto che gli olandesi sono professionisti del fai da te, ma sono talmente convinti di potersi occupare di tutto fuori e dentro casa, che trovare i piccoli artigiani è una rarità. In compenso, le case sono ampliate o modificate dai proprietari non professionisti del momento e questo può riservare delle sorprese poco piacevoli in futuro.

Abbiamo speso un’ora e mezza in questo luogo enorme solamente alla ricerca delle piastrelle e, con la poca energia rimasta, siamo passati al lavandino e alla rubinetteria varia.
A questo punto, ci siamo accorti del ristorantino interno, che serviva i consueti cibi olandesi ai clienti e anche ai lavoratori, e ci siamo accomodati.
Dall’altra parte, visibile dal banco, c’era seduta a un tavolo una coppia di avventori un po’ insoliti in quanto la signora aveva accanto una specie di trespolo su 2 ruote, sulla punta del quale stava tranquillamente appollaiato un grande pappagallo multicolore, lungo una sessantina di centimentri, coda compresa. Nessuno si sarebbe accorto dell’enorme volatile, se non fosse stato per i suoi colori sgargianti. In ogni caso, nessun avventore sembrava intimidito né infastidito dall’insolita presenza. Solamente fuori, nel parcheggio antistante l’enorme negozio, il pappagallo si è lasciato sfuggire qualche verso, che ha portato l’attenzione di tutti su di lui.

Dierenambulance

Dierenambulance

Nel parcheggio del negozio, vicino alla ‘nostra’ auto, abbiamo visto una dierenambulance (ambulanza per animali) parcheggiata, con la portiera laterale aperta e con un gruppetto di persone con rispettivi cani al guinzaglio e gatti e conigli nella gabbietta, che attendevano ordinatamente il proprio turno.
Da quello che si poteva capire, infatti, il veterinario era a disposizione all’interno dell’ambulatorio su ruote; non credo sia stato gratuito, ma comunque un’ottima iniziativa.

|Aria|

Comments (1) »

Propositi per l’anno nuovo

Eccoci qui nel nuovo anno, sazi, già stufi di lavorare, con 12 mesi davanti in cui pensare, progettare, dire e fare.
Non che impazzisca all’idea di trovare delle mete da raggiungere, ma in effetti trovo utile dare un ordine alle priorità, giusto per sapere la via da seguire mentre la vita procede giorno dopo giorno.

Imparare definitivamente l’olandese è ormai un obiettivo senza scadenza, nel senso che realisticamente non ci sarà il tempo né la voglia di seguire il 3° corso di lingua. Mantenendosi realistici, la soluzione rimane quindi una, attuabile in qualunque momento dell’anno: ascoltare, leggere e parlare in olandese il più possibile. Mi sto già cimentando in ognuna di queste attività, ma ci vorrebbe più tempo e più costanza.
Ecco, questo posso definirlo un proposito per quest’anno (e per quelli a venire..): essere più costante nell’apprendimento dell’olandese.

Il nostro proposito del 2013 è la ricerca di una casa da comprare. L’attuale contratto d’affitto scade quest’anno ed abbiamo considerato che, nonostante la diminuzione degli incentivi sull’acquisto della prima casa, rimane più conveniente comprare una casa anziché affittarla.
Ho chiesto a qualche amica e ai colleghi come avessero intrapreso questa strada e ho ricevuto le risposte più disparate: ognuno ha la propria storia, i propri contatti, o il vicino di casa che ha deciso si vendere la casa.
Ho navigato a lungo in un sito specializzato nella compravendita di case, per cercare le migliori offerte in una zona vicina alla stazione, perché vogliamo rimanere ad Haarlem e dalla stazione si arriva praticamente dovunque.

Casetta dello zar

Casetta dello zar

La casa che vorremmo è decisamente più grande di quella dello zar Pietro Il Grande di Russia.
Nel 1697 lo zar trascorse un breve periodo proprio in quella casa, che si trova a Zaandam (meno di 20 km a nord-est di Amsterdam), mentre apprendeva la costruzione delle navi.
La foto la riprende da fuori, anche se attorno alla casetta è stato costruito un edificio più grande (dalle sembianze esterne di una casa), proprio per salvaguardare l’abitazione dell’epoca. Attualmente la casetta è in ristrutturazione, ma dovrebbero riaprirla alle visite in un paio di mesi (vedi sito del museo).
Proprio quest’anno, il museo Hermitage di Amsterdam dedica una mostra a Pietro Il Grande, come omaggio alla relazione speciale tra Olanda e Russia.

|Aria|

Comments (1) »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: