il 2013 di Amsterdam

amsterdam2013Tra bandiere commemorative e appuntamenti quasi quotidiani, è iniziato il 2013 di Amsterdam e dei Paesi Bassi. Di certo sarà molto ricco per la capitale, che è al secondo posto della classifica Lonely Planet delle città più visitate al mondo nel 2013. Anche chi non ritenesse attendibili le previsioni della famosa, pure troppo oramai, guida viaggi, sappia che sono molti i grandi eventi o anniversari che nel 2013 scalderanno la capitale d’Olanda, assieme a tantissimi eventi minori.

L’anniversario più atteso spetta ai canali del centro di Amsterdam, che celebrano 400 anni e sono patrimonio Unesco dal 2010.
Segue la riapertura del Van Gogh Museum, rinnovato per festeggiare i suoi 40 anni; in questo periodo la mostra si trovava all’Hermitage e i due musei erano collegati da un filo rosso, che attraversava tutta la città, il Van Gogh Mile.
Personalmente, non mi perderò le celebrazioni dei 225 anni del Felix Meritis, centro delle arti, della cultura e della scienza di Amsterdam, che apre al pubblico, per la prima volta nella sua storia, il suo osservatorio astronomico. Grazie all’evento Amsterdam of Above – Amsterdam of Below, si potranno vedere le stelle, ma anche delle installazioni artistiche poste sui tetti della città e visibili solo dall’osservatorio.
17.500 bulbi sono stati piantati all’Artis Zoo, 100 per ogni anno dell’antico zoo di Amsterdam, non sono amante degli zoo, ma l’Artis è ben curato.
Anche il Concertgebouw, palazzo dei concerti, quest’anno celebra i suoi 125 anni con eventi degni di nota.
Nel 2013 verrà celebrato anche il legame Olanda – Russia e 100 sono gli anni passati dall’apertura del Frans Hals Museum, che porterà le celebrazioni  del nuovo anno anche nella nostra Haarlem.
Ultima, ma non per importanza, l’attesissima riapertura del Rijksmuseum, di nuovo nella capitale, parzialmente chiuso per lavori da anni.

Qualche settimana fa, è stata organizzata anche la 24H Amsterdam, ventiquattro ore durante le quali moltissimi musei, attrazioni, luoghi di Amsterdam, hanno aperto le porte. Durante lo stesso weekend si è aggiunta un’iniziativa curiosa, dedicata ai residenti di Amsterdam: prezzi speciali per una notte negli hotel della capitale. Probabilmente perché possano i residenti stessi diventare promotori degli alberghi per amici e parenti che dovessero venire in città.

Se vi servono ancora motivi per decidervi a venire o tornare, posso segnalarvi che, sempre nel 2013, a L’Aja si festeggiano i 100 anni del Palazzo della Pace, ed il 200° anniversario del Regno dei Paesi Bassi.
Nella piccola ma deliziosa Utrecht, si celebrano i 300 anni dalla firma dell’ omonimo trattato di pace.

Questo slideshow richiede JavaScript.

|Ste|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Caspita, Ste: ce n’è veramente per tutti i gusti! Grazie per le preziose e dettagliate informazioni.

    Chissà se ad Haarlem (oltre al festeggiamento per il centenario del Franz Hals Museum) ci sarà anche qualche evento sotto casa nostra.

    Pensavo che sono anche passati 440 anni dalla fine dell’occupazione di Haarlem [1572 – 1573], ad opera delle truppe di Filippo II di Spagna; e che la stada dove abitiamo (per ora) porta il nome del sindaco della città all’epoca [Pieter Kies]. Come sai, anche il parco sotto casa [Kenau Park] è dedicato alla donna che – sempre durante l’assedio – organizzò centinaia di donne, per aiutarle in quei difficili frangenti.

    Insomma, la strada con il parco sarebbero un’ambientazione ideale.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: