Odori di casa

Sappiamo tutti quale notevole importanza abbiano gli odori nella nostra vita; dalla nascita fino alla fine ci accompagnano sempre e, in alcuni casi, immortalano il momento tra i ricordi con molte più informazioni rispetto ad una foto.
Il nostro olfatto è capace di percepire moltissimi odori e, a seconda del contesto in cui cresciamo, della cultura in cui veniamo immersi fin dalla nascita, la nostra esperienza li identifica in buoni o cattivi odori.
Certo è che ogni cucina produce, ed è composta di, odori che differiscono a seconda della cultura e quindi della tradizione di ogni popolo. È un po’ difficile riconoscere gli odori prodotti dalla propria cucina se ci si è ‘nati e cresciuti dentro’, nonostante i viaggi alla scoperta degli altri paesi e l’immersione temporanea nelle diverse culture.

In Olanda la varietà di odori nell’aria è decisamente diversa; anche qui ogni stagione è caratterizzata dai propri odori, ma il vento costante permette una dispersione piuttosto veloce tra le vie cittadine.
In inverno, per esempio, mi colpisce sempre quell’odore piuttosto acido e persistente di alcuni ortaggi cucinati (biete, cipolle, …); ci misi un po’ a trovarne l’origine, fino a quando capii che quella era la base di molte zuppe e piatti olandesi.
In primavera, invece, sembra di stare perennemente in un giardino fiorito, probabilmente perché ad una ventina di chilometri a sud di Haarlem ci sono moltissimi campi di fiori destinati alla vendita (sembra che i Paesi Bassi siano i primi esportatori di fiori e bulbi al mondo, occupando più della metà del mercato mondiale); il profumo dei fiori in città si intensifica per un paio di giorni in occasione del Bloemen Corso.

La cultura gastronomica (vedi ingredienti e modalità di cottura) e gli orari che caratterizzano i nostri pasti ‘italiani’ sono completamente diversi rispetto a quelli degli olandesi; ogni tanto mi soffermo a riflettere sugli odori che provengono dalla nostra cucina e sulle conseguenti opinioni che possono avere di noi i vicini di casa. Provenendo da un posto in cui anche la cucina è un fattore discriminante, mi chiedo se qui siamo noi ad essere discriminati.
Nel frattempo mantengo fieramente le gustose e sane abitudini italiane!

|Aria|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Forse non sono attento agli odori, o vivo quassù da troppo poco tempo per sentirli, ma io questi odori di cibo olandese non li sento. A differenza di quello che mi capita sempre nei Balcani – ad esempio -, dove l’odore di torba è sempre accompagnato dall’odore di “ciorba” [classica zuppa di verdura e carne diffusa in tutta la penisola fino alla Turchia, pur con locali varianti di pronuncia ed ingredienti].

    In effetti non sentivo odore di cibo nemmeno in Gran Bretagna, pur avendola percorsa diverse volte in tutte le direzioni. Ma la cucina inglese – si sa – non gode di una fama molto buona, anche se, proprio vivendo in Olanda, l’ho rivalutata. Ad onor del vero, grazie alla mamma ed alla zia di Ste, ho avuto anche modo di apprezzare un ristorante ad Amsterdam che propone piatti tipici olandesi molto buoni (solo per taglie forti, va detto). Quindi, nonostante le premesse non favorevoli, nutro ancora qualche speranza.

    C’è in effetti una certa somiglianza di base fra la cucina inglese e quella olandese: in entrambe le nazioni non c’è l’abitudine di dedicare molto tempo al pasto, allestimento compreso; cosa nuova per noi del Sud Europa, che almeno al ristorante stiamo a tavola volentieri.
    In Olanda ed Inghilterra non c’è invece differenza fra casa e fuori: 20 – 30 minuti al massimo devono bastare per cucinare, servire e mangiare.
    In compenso c’è una profusione di salse e salsine a disposizione per condire qualunque cosa; anche la salsa al pesto per l’insalata (sic!).
    E la panna trionfa spesso, e senza pudore, anche nei piatti di pesce.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: