grazie al blog

Non è un post auto celebrativo. Non una celebrazione fine a se stessa, perlomeno.

Siamo arrivati alle soglie del post numero 300 (questo è il 297esimo), tre anni e mezzo qui in Olanda, altrettanti con questo blog.
Ci sono stati momenti in cui siamo stati più attivi, altri meno (soprattutto io, la costanza di Aria è più rinomata), ma almeno una volta al giorno tra noi ne abbiamo parlato: per una mail arrivata da un lettore, per un’idea da trasformare in post, per le parole chiave (talvolta buffe) con cui i motori di ricerca hanno portato degli internauti sulle nostre pagine.
Divenuto parte della famiglia, compagno della nostra avventura. Pensate che esiste addirittura un libro, con tiratura 4 copie, stampato nel giugno dello scorso anno, dove ci sono tutti gli articoli da marzo 2009 a giugno 2011, un’edizione super limitata per i nonni che non sono connessi alla rete, una copia è finita addirittura sull’altra sponda del Mediterraneo, in Tunisia da una cara amica di Aria.

Abbiamo conosciuto tanti amici tramite questo diario online, molti hanno chiesto informazioni cercando ispirazione e conferme per tentare una fuga come la nostra, altri ci hanno chiesto informazioni pratiche per visitare il paese, qualcuno è addirittura passato dalle email ai fatti ed è venuto a trovarci, per qualche giorno di vacanza o per rimanere qui.
E, grazie a questo blog, c’è anche stata qualche opportunità concreta che mi ha coinvolto di recente. Non un vero lavoro, ma una seconda occupazione che richiede poche ore alla settimana, però molto interessante. Siamo stati contattati da un sito olandese, per la gestione dei social network collegati ad esso. Dopo un breve scambio di email, sono stato io il prescelto, perché ho più esperienza con Facebook e Twitter.

Si tratta di pubblicare degli status sulla pagina Facebook e moderarne i commenti, rimuovendo quelli offensivi, inopportuni o volgari e pubblicare dei tweet, oltre a rispondere ad eventuali domande o “retweet“. Non male, perché mi permette di esplorare un campo che in qualche modo mi incuriosisce, oltre a costringermi alla ricerca di notizie interessanti e nuove sull’Olanda. Di cui, tempo permettendo soprattutto nel prossimo periodo, potranno giovare anche il blog e le nostre visite in giro per il Paese, visto che, tra l’altro, mi è stata data la possibilità di richiedere biglietti omaggio per visitare musei o attrazioni per poi recensirli. Non una grossa entrata mensile, ma un’ottima occasione per collaborare con una vera azienda olandese, in un settore interessante e.. non si sa mai che da cosa non nasca cosa.

Approfitto di questo articolo per augurare tutto il bene a Diego, che da meno di una settimana ha lasciato la capitale italiana per avvicinarsi a quella olandese. Anche lui nella chiesa, dove tutto iniziò per noi.

Prima di concludere, vi segnalo una ricerca delle Nazioni Unite, la prima ricerca sulla felicità delle popolazioni mondiali. I risultati premiano il nord Europa: Danimarca, Finlandia e Norvegia sul podio, l’Olanda è al quarto posto, mentre l’Italia si ferma alla posizione numero 26. L’intera documentazione sulla ricerca, in inglese, si trova qui.

|Ste|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    Diego said,

    Grazie degli auguri, ed ovviamente di tutto il resto!


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: