In castigo nell’angolo

La domanda che spesso mi sento fare dai connazionali è: come va con l’olandese?
Generalmente la risposta è sempre la stessa: è difficile, non ho le possibilità economiche, temporali e (ultimo ma non trascurabile) psico-fisiche per seguire un corso di olandese e la sera, quando arrivo a casa dopo una giornata di lavoro, mettermi a studiare un po’ di olandese è proprio l’ultima cosa che mi viene in mente.
Se l’interlocutore conosce l’olandese, la maggior parte delle volte parte con un rimprovero perché “… ormai sei qui da più di 3 anni! Non serve necessariamente un corso, dovresti parlarlo ogni giorno”. Tutto vero, quindi non obietto ma rimarco che il mio compagno è italiano e che lavoro 40 ore a settimana, quindi non è proprio così facile.
Non demordo e sono fiduciosa che prima o poi riuscirò a leggere un quotidiano dall’inizio alla fine.

Non ho ancora capito come funzioni il sistema scolastico olandese, ma sembra piuttosto dinamico.
L’istruzione obbligatoria dura complessivamente 12 anni, dai 5 ai 16; i bambini possono andare a scuola anche un anno prima.
All’interno dei 12 anni sono compresi gli 8 di scuola elementare (Basisonderwijs) e, parzialmente, i 4 o 6 anni di scuola superiore (Voortgezet Onderwijs). A seconda del percorso scelto, segue poi l’iscrizione ad una scuola professionale, o all’università.
La lingua straniera, che inizia ad essere insegnata già a 4-5 anni, è l’inglese. Inoltre, le lezioni universitarie si tengono in inglese.
So che sembra tantissimo -tutta la mia formazione è italiana-, ma se si pensa che non esiste il doppiaggio e che ogni trasmissione (cinematografica e televisiva) è in lingua madre con i sottotitoli in olandese, è abbastanza facile immergersi nel poliglottismo fin da bambini.

|Aria|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Neanch’io parlo la lingua olandese, e mi sento un po’ messo all’angolo, anche se nessuno si stupisce della mia ignoranza.

    Non ne sento ancora la mancanza, grazie al poliglottismo del popolo locale, come ben scrive Ari. Dirò di più; inizialmente soddisfaceva la mia indole romantica/retrò di essere straniero ovunque mi trovi; o – al contrario – di essere preso per uno del posto. In effetti mi ha stupito (e divertito) l’attenzione di una bella signora nei miei confronti, pur essendo accompagnata da un uomo affascinante e più giovane di me.

    Eravamo diretti al recupero dei bagagli a Schipol sui ‘tapis roulant’, e lei tendeva la mano verso di me ad ogni passaggio difficile, pronta ad offrirmi aiuto come handicappato (neologismo italiano per invalido), parlandomi in francese! È stato molto divertente, e mi ha dato l’estro di mostrarmi in qualche saltello con il bastone (accompagnato da un ‘et voilà!’ in suo onore), finchè il suo sorriso complice non si è allontanato, seguendola come il gatto del Chesire nell’Alice di Carrol.

    Tornando al tema, comunque la mia ignoranza non mi dispiaceva, forse memore di quello che mi capitava (e mi capita) in Italia. Intendo quegli spezzoni di conversazione che mi infastidivano al bar; schegge di volgarità, grettezza, razzismo, e tutti gli “ismi” ad esso correlati: meglio non conoscere la lingua che parlano intorno a te.

    Però le facce che vedo nei bar olandesi sembrano diverse. Non è detto che i locali siano migliori degli italiani, ma per una conversazione rilassata e curiosa appaiono più disponibili. Già il fatto che almeno l’85% di loro parli due lingue mi sembra un buon segno.

    In fondo la non conoscenza della lingua parlata dalla gente che ti circonda (e della loro cultura) è l’humus per tutti gli “ismi” peggiori.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: