De tweede verhuizing

[Il secondo trasloco]

Sto vivendo in un frullatore. Tra il trasloco al piano superiore e il nuovo lavoro, non capisco più dove mi trovo e cosa sto facendo. Non sono ancora arrivata al punto di spostare i mobili in ufficio, ma secondo me manca poco.
I nostri ex vicini se ne sono andati a ridosso del tempo limite: nel pomeriggio della nostra entrata in casa ‘nuova’; dato che ci hanno lasciato la connessione ad internet, un armadio senza ante e il fornello a gas, abbiamo deciso di non fare storie. Abbiamo quindi iniziato a spostare/comprare/montare/smontare i mobili il giorno successivo.

La maggior parte delle persone pensa che traslocare da un piano all’altro sia cosa facile; lo è sicuramente più che spostarsi di alcuni chilometri (non si deve noleggiare un furgone, non ci sono limiti di tempo, …), ma rimane pur sempre un trasloco! Nel nostro caso si svolge solamente la sera, di ritorno dal lavoro, e nei fine settimana; manca quindi il tempo per metabolizzare quello che sta accadendo, anche perché è successo tutto piuttosto in fretta.
Per fortuna, il papiño ci ha aiutato molto: ci ha portato un sacco di cose da mangiare, ha preparato cene e pranzi da portarci al lavoro, abbiamo caricato la ventiseienne con frigo, tavolo, sedie, hanno (Ste con la ‘supervisione’ del papiño) smontato e montato tutti i mobili necessari. Insomma, ci siamo tutti stancati per bene!

Inoltre, per noi che siamo rimasti (il papiño è ripartito alla volta dell’Italia qualche giorno fa), la fatica non è ancora finita. Dopo aver spostato il mobilio più ingombrante, speriamo di terminare il trasloco entro questo fine settimana, per poter finalmente vivere su un piano solo.

|Aria|

Annunci

8 Risposte so far »

  1. 1

    Luca, Manu & 8 said,

    Ciao Olandesini!!!
    Allora? Non avete ancora finito il trasloco!! Ma dai!! Suvvia!! Un misera rampa di scale vi separa dal tanto sospirato terrazzo [che in Olanda dove si sa splende il sole 300gg all’anno, è FONDAMENTALE] e non avete ancora fatto?? I soliti pigri italiani!!
    Ahahahahahahah!!!
    Ovviamente sto scherzando, ci mancherebbe! Ogni trasloco è sempre uno sbattimento immane e soprattutto la roba da inscatolare [ma non credo sia questo il vostro caso…] non finisce mai. Noi qui nell’Isola delle Foche non ne vediamo all’orizzonte di traslochi per fortuna o sfortuna [dipende dai punti di vista….], ma l’ultimo ce lo ricordiamo per bene!

    Noi seguiamo sempre le vostre avventure in terra olandese, tra mele raccolte, traslochi, meccanici solitari o amanti dei solitari…
    Ci fa piacere che il nuovo vicino vi sia davvero vicino e che vi prepari cenette, olandesi vero?, oltre alla schisceta da portare a lavoro!!
    Considerando le nostre tempistiche di isolani, mezzi naufraghi e pigrotti [8 rules!] quando riusciremo a venirvi a trovare Babboferro [a cui vanno i nostri più calorosi saluti e abbracci!!] oramai parlerà anche lui un olandese fluente e la vostra casa ai piani alti sarà già stata collaudata più e più volte!!
    Ovviamente le nostre visite avverranno solamente in periodi climatici favorevoli: autunno, inverno e al massimo inizio [ma proprio inizio] primavera, altrimenti che gusto ci sarebbe a venire in Nederland quando fa caldo e si suda? Quello lo facciamo già qui abbondantemente…

    Bene direi che ora che digitando sui tasti della mia tastiera le dita hanno ripreso un po’ vita, posso iniziare a passare ai saluti.
    In bocca al lupo per la fine [su su!! dai mica potete battere la fiacca!!] del trasloco e per i vostri rispettivi lavori!!
    Saluti dall’Isola delle Foche [pare più fredda che Haarlem da ieri….]!!
    Un abbraccio e un bacio
    Luca, Manu & 8

  2. 2

    olandesina76 said,

    Ciao Aria e Stè..spero che non vi dispiaccia ma,a furia di legegrvi mi stò affezionando :-)
    Immagino lo stress del trasloco,e una cosa che conosco bene bene,avendone fatti ben 8..e mi avvicino al nono!
    ho vissuto in 2 case di verse a Milano,una Genova,due nelle mie zone originarie in Liguria e tre a Firenze,adesso arrival’ultima,a fine Ottobre si va a Montespertoli fuori Firenze ^_^
    Mi chiedo come sarebbe un trasloco all’estero…uh signur..hhihi
    Mi piacerebbe tanto conoscervi,magari quando saremo ad Amsterdam a Dicembre..chissà!
    Intanto,buon trasloco :-)

  3. 3

    babboferro said,

    Coraggio Ari! Vedrai che ce la farai. Per la cronaca – contando anche l’ultimo in vista – io sono al decimo trasloco della mia vita (senza contare i luoghi ove ho soggiornato anche per mesi, ma senza portare mobili); quindi una media di 6.5 anni di residenza in ogni abitazione.

    Cose che capitano a chi non ha mai avuto una casa propria, neanche di famiglia. Ed in fondo questo aspetto zingaresco non mi dispiace, anche se forse sarebbe ora di pensare ad una casa mobile. Chissà!

  4. 4

    Luca, Manu & 8 said,

    A proposito di case mobili….
    Butto lì un’idea una proposta che potrebbe essere solamente una stupidaggine oppure chissà…magari un giorno potrebbe tramutarsi in realtà…
    Allego qui sotto all’attenzione di Babboferro e dei due Olandesini di più lunga data, un link relativo ad un’imbarcazione, per la precisione di una Friese Tjalk o Skutsje. Non è la sola imbarcazione di questo tipo che si trova in vendita, ce ne sono altre meno arredate, più arredate, senza albero e vele…però sempre di barche tipiche della Frisia si tratta. Anche i prezzi variano ovviamente, ma quella nel link qui sotto rende bene l’idea di cosa si può avere a bordo.
    Eccovi il link di una barca: http://www.sailing-boats-for-sale.com/sail_boat_160616.aspx

    C’è anche un loro campionato di vela, un po’ simile a quello di Vela al Terzo che ci vede impegnati qui a Venezia [http://www.skutsjesilen.nl/ sito ahimè tutto in olandese quindi quasi incomprensibile…]. C’è anche, per i patiti [io ce l’ho!], un’applicazione per l’iPhone…

    Insomma…gli usi sono svariati per un’imbarcazione di questo tipo e queste dimensioni e soprattutto a quel punto il trasloco sarebbe una gita di piacere, o sbaglio?

    Pensaci…
    Se c’è qualche folle amante dell’Olanda e delle barche, a vela o no, ma pur sempre tradizionali, una società off-shore magari riusciamo a crearla e con i risparmi di una vita ci compriamo una Friese Tjalk e risolviamo i problemi della casa una volta per tutte!
    Saluti
    Luca, Manu & 8

    P.s. Cara Aria, la tua mail è arrivata. Arriverà anche la risposta, tranquilla. Sarà lunga come sempre? Facile…quindi magari avrai tempo e modo di leggertela con calma nel week-end, ok? Un bacione grande grande e anche io ti penso spesso!!!
    Baci
    Luca

    • 5

      babboferro said,

      Cari Luca, Manu & Otto (anche se quest’ultimo poco interessato, suppongo),

      la proposta è interessante, ma considerando che il costo del posto barca – ovunque esso sia – sarebbe almeno di circa 5,000/6,000 EUR all’anno, l’offerta va valutata con cautela.

      Notevole la vasca da bagno, e pure la stufetta da circa 75 EUR, ma nulla si sa delle camere da letto. Amache o lussuose suites?
      A volte i clienti sono esigenti! Del motore, poi, poco si sa, a parte che è pitturato con cura: “stucco e pittura fa bella figura”.

      Insomma, caro il mio filosofo lombardo/veneto: io partirei da 50,000 EUR. Secondo me la spuntiamo per 60,000. Fidati!

      • 6

        Luca, Manu & 8 said,

        Caro Babboferro, 8 potrebbe essere interessato. La sua curiosità è tanta. Quando mi vedeva asciugare la barca della padrona di casa [che ha rischiato di affondare varie volte] stava quasi per montare in barca anche lui. Poi il fisico per il Nord Europa non gli manca e quindi credo opporrebbe poca resistenza…ci sono anche prati e altri animali in Olanda quindi non gli andrebbe così male.

        Pare che la mia idea o proposta raccolga molti commenti entusiastici. Allora, per arricchire la discussione così da vedere se questa cosa prima o poi sarebbe fattibile davvero [sarebbe molto molto bello!], allego un altro link di un’altra Friese Tjalk o Skutsje dal prezzo molto più abbordabile. Eccolo: http://www.theyachtmarket.com/boats_for_sale/167885/
        Qui ci sono foto anche delle cuccette o camere da letto così da farsene un’idea.
        Posto barca? E chi ha parlato di posto barca? Ahahahah!! Beh ovviamente un approdo ci vorrebbe, anche 8 gradirebbe poter scendere a rincorrere qualche papera…ma quei costi sono relativi ad Haarlem o Amsterdam? Cioè magari in qualche canale non in centro, anche perché vero che i ponti olandesi sono levatoi, però l’albero un po’ di ingombro lo da…

        Comunque, a parte tutto quanto, l’idea è allettante e stuzzicante. Sarebbe bello anche solo vederne una dal vivo una volta così da toccare con mano il legno, vedere gli spazi, eccetera. Magari ci organizziamo per bene e quando verremo a trovarvi, tutti e 3, andiamo a vederne una.
        Io non sono abilissimo nelle trattative, ma Stefano e Aria con il loro olandese oramai fluente potrebbero porre rimedio anche a questa mancanza…

        Bene, torno al lavoro e ogni tanto curioserò tra le Skutsje in vendita…
        Un abbraccio caloroso a tutti e 3 olandesi di oggi e di domani!!
        Saluti
        Luca, Manu & 8

    • 7

      babboferro said,

      La seconda imbarcazione pare più interessante, caro 8 (se ho capito bene, è lui che decide), e non solo per il prezzo più abbordabile. Intanto dev’essere un’imbarcazione nata come imbarcazione economica: se non sbaglio tutti gli interni e la tuga stessa sono in legno di conifera, e non in legni più pregiati.
      Mi viene da pensare che si tratti di un’imbarcazione da lavoro riadattata.

      Ovviamente – con un motore da 15 cavalli – una barca così pesante, a motore puoi solo ormeggiarla. Quanto a navigare senza vento la vedo dura. Ma a vela non deve essere male: anche i sistemi di riduzione della vela (= terzaroli) sembrano fatti abbastanza bene. Non c’è l’inferitura (= sistema di fissaggio) della randa (= vela principale e posteriore) nel boma (= “palo” alla base della randa), quindi immagino che si possa veleggiare solo con andature portanti (= con vento da dietro).

      Mi lascia molto perplesso il rivestimento tardivo in vetroresina del ponte (dello scafo non si sa): potrebbe coprire un problema.

  5. 8

    olandesina76 said,

    Scusate..ho dato un occhiatina al link della barca,anche se non c’entro niente..ma esendo una nomade nello spirito interessava anche a me ^^
    e…OooooOOOhhhh… se non l’avessi vista non ci crederei! C’è persino una piccola stufa di ghisa a bordo O.o è proprio una confortevole casetta sull’acqua..
    Io vivo in Toscana ma sono Ligure,ancora residente nel mio piccolo paese che per me è una conchiglia sugli scogli “Portovenere” e anni fa prima di lasciarmi porar via dal vento del nord in giro per l’Italia per seguire lavoro o amore..pensavo a una cosa simile,in versione catamarano però…
    Ora penso solo all’Olanda a venirci presto..ma a quanto pare chissà…si potrebbe fare anche due cose insieme! ihihih :-P


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: