Risposte in clima estivo

A chi pensa che il nostro agosto olandese sia improduttivo, posso confermare che lo è solo per quel che riguarda il blog.
La vita (e anche l’altra sua faccia.. arrivederci, Juno..) continua a scorrere, forse anche più freneticamente qui al Nord, dove fa freddo.
Voi, che mentre leggete vi suda la mano sul mouse, potete capire cosa significhi stare all’incirca alla metà dei gradi nei quali vi trovate attualmente.

Per rispettare il vostro clima vacanziero, ho pensato di rispondere alle vostre domande. Ho raccolto i dati della statistica dell’ultimo mese dei termini di ricerca più utilizzati per arrivare al blog (alcuni un po’ bizzarri, devo dire..) e cercherò di dare le risposte, o gli strumenti per arrivarci.
Chissà che non venga soddisfatta anche la curiosità di altri.

Tempi di consegna dall’Italia all’Olanda
Dipende dal tipo di carico e dalla modalità di trasporto, che generalmente è su gomma o per via aerea (nei casi di spedizioni espresse). Da quello che ne so io (che non sono l’esperta di casa però), le maggiori difficoltà si riscontrano nelle aree remote, quelle zone difficilmente raggiungibili sia in partenza che in arrivo; una volta che il carico è arrivato ad un centro di smistamento e viene rispedito, il mandante dovrebbe ricevere un codice per seguire il percorso della spedizione. Il tempo può variare dai 3 ai 15 giorni lavorativi.
Una agenzia di logistica, o azienda di spedizioni/trasporti, può fornire dei dati molto più dettagliati.

Per chi ha dei dubbi sulla geografia in generale, ci sono diversi siti che si possono consultare (ad esempio maps di Google), per non parlare dei cari vecchi atlanti ‘in carta e rilegatura’.
Nel caso specifico, nel link c’è una cartina dei Paesi Bassi con le principali città: http://www.cittacapitali.it/europa/olanda/cartina-paesi-bassi.htm

Informazioni su percorrenze dei treni olandesi e rispettivi costi
Il sito delle Nederlandse Spoorwegen (NS, Ferrovie Olandesi) è accessibile anche in inglese ed è aggiornato praticamente in tempo reale: http://ns.nl/

L’assicurazione sanitaria (zorgverzekering) è un tema delicato, in Olanda, ed anche molto variabile.
È sempre possibile che ci siano delle nuove direttive, quindi bisogna informarsi seriamente e per tempo.
Da quello che so, dall’anno scorso qualunque cittadino della comunità europea, che sia entro i 3 mesi di permanenza presso un altro stato comunitario, ha il diritto di avvalersi della copertura sanitaria prevista dallo stato di cittadinanza, ovvero della propria tessera sanitaria.
Nel caso in cui il cittadino europeo sia residente nei Paesi Bassi, allora credo che sia necessario ufficializzare la posizione sanitaria, ma dovrei verificare esattamente la questione.

Per trovare le traduzioni di alcune parole (diffidate se dovete tradurre un’intera frase), ci sono diversi traduttori online: translate di Google, o quello di Bing.
A mio avviso, è sempre meglio utilizzare un dizionario (come l’atlante, vedi sopra) bilingue per cominciare e poi optare per un monolingue.
In Olanda, tutti gli insegnanti mi hanno consigliato i van Dale.

Il cibo olandese è piuttosto vario, perché gli stessi olandesi riconoscono che la loro terra offre poco per sperimentare tanto. Apprezzano molto le cucine etniche: credo che ad Amsterdam non ne manchi una!
Gli olandesi impazziscono per la appeltaart (= torta di mele, sempre con cannella), che considerano un po’ il loro prodotto d’esportazione, come la birra Heineken e il kaas (= formaggio), di cui si considerano veri intenditori.
Difficile non trovare qualche soep (= zuppa), fatta con qualunque ortaggio, e i mitici broodjes (= panini), imbottiti un po’ di tutto a scelta, freddi o passati al forno.
Nel periodo invernale, un piatto ‘domenicale’ è lo stamppot (= stufato), generalmente di patate e qualche altra verdura, arricchito da un bradworst (= salsiccia), una specie di enorme würstel affumicato.
Per festeggiare Sinterklaas (= San Nicolò, il 5 dicembre), in casa si fa una torta, preparata con molto burro, cannella e altre spezie e un po’ di frutta secca.
Immancabili in ogni città e aperti tutto l’anno, i baracchini che vendono patatine fritte al cartoccio, da passeggio (raramente sono provvisti di tavoli o sedie).
Nononstante i supermercati siano molto forniti, non sempre si trovano le famose grandi marche italiane; per ovviare a questo, è possibile reperire qualcosa nei negozi di alimentari turchi, o presso una filiale di qualche grande catena europea.

Buone vacanze!

|Aria|

Annunci

5 Risposte so far »

  1. 1

    Luca, Manu & 8 said,

    […]Poche, troppo poche soluzioni
    Guarda in alto – il cielo e’ anima
    Ci vediamo di la’
    Più nessuna strana malattia ci portera’ piu’ via
    Prima del tempo, lo sento
    Parleremo assieme senza tempo
    Guarda in alto – il cielo e’ anima
    Vola, ora la mia mente vola
    Spero ci vedremo ancora
    Ci vedremo di la’ […]

    Una carezza sulla testa.
    Ciao Juno.
    8 [Luca e Manu]

    [Grazie ai Casino Royale per le parole. Luca]

  2. 3

    Bina e Diego said,

    Ciao ragazzi,
    vi ho scoperto proprio in questa torrida estate romana, quando, di ritorno da una vacanza olandese io e il mio ragazzo abbiamo deciso che se c’è un posto per noi, fuori dallo stivale, non può che essere l’olanda!!!
    ho letto tutto il vostro blog (che vi dirò, ho trovato interessante come leggere un romanzo!) e vi faccio i miei complimenti per la tenacia: non è stato tutto esattamente cosi facile!!!
    anche io avrei una domandina da farvi: noi avremmo intenzione di aprire un’attività in olanda. abbiamo contattato il consolato olandese in italia ma a quanto pare si paga (e neanche poco) per avere le informazioni. Un tipo gentile ci ha detto però che possiamo rivolgerci all’ambasciata italiana ad amsterdam, anche se non sa come sono abituati a fare li O_O. Cosi torneremo a febbraio per vedere cosa si può fare. Nel frattempo mi chiedevo se potevate darci qualche informazione preliminare (tipo stipendio medio, costi degli affitti per locali abitativi e commerciali, link e indirizzi utili) per arrivare ad amsterdam un pò meno spaesati.
    insomma, se chiedeste in giro sareste degli angeli!

    Un grande in bocca al lupo per il vostro futuro olandese… :-)

    • 4

      Ste said,

      Grazie a voi per l’attenzione e per i complimenti sul blog!
      Cerco di rispondere alle vostre domande, per quanto mi è possibile.
      Per aprire un’attività in Olanda potreste rivolgervi sia all’Ambasciata Italiana presso Den Haag , o al Consolato italiano presso Amsterdam . Ancora meglio credo sia la Camera di Commercio Italiana in Olanda presso Amsterdam .
      Per il resto delle domande non ho tutte le informazioni che mi chiedete, ma posso provare a darvi qualche mio parere a stima.
      Lo stipendio medio dev’essere attorno ai 1.800 €. Credo che lo stipendio da 1.000 € riservato alla maggior parte dei lavoratori dipendenti italiani, corrisponda qui a circa 1.300€. E’ però meno diffuso che in Italia e riservato perlopiù a giovani appena entrati nel mondo del lavoro.
      Il costo della vita è più alto del 10%-15%, sempre a mio modesto parere. Non si dimentichi neppure l’obbligo di stipulare un’assicurazione sanitaria, spesa che si aggira attorno ai 105-130 € al mese.
      Costo degli affitti per locali abitativi? è uno dei punti dolenti. Ad Amsterdam centro (all’interno del Ring, il loro raccordo anulare per capirci) non si trova praticamente nulla sotto i 1.100 €/mese. E intendo 50 mq!. Ad Haarlem la situazione non cambia molto, diciamo che la cifra si abbassa a 900-950€ /mese per un appartamento di eguali dimensioni entro 3 km dal centro. Sicuramente il costo scende allontanandosi dalle città più importanti, ma questo comporta anche una maggiore difficoltà nello spostarsi con i mezzi pubblici, oltre ad un aumento esponenziale della monotonia del paesaggio :)
      Per i costi dei locali commerciali non ho proprio idea, sono informazioni che potreste facilmente ottenere consultando i link sopra o chiedendo agli enti che vi ho consigliato. Per farti un esempio solo, un locale di 140mq adibito per metà ad ufficio e per metà a magazzino, situato in zona semi industriale ad Amsterdam Noord costa attorno a 1800 €/mese, ma non so se sia la regola perché non mi sono mai interessato alla questione.
      Per quel che riguarda i link utili, sono più ferrato sulle questioni di vita pratica che sulle questioni imprenditoriali e a breve vorrei mettere insieme tutti i link che abbiamo già proposto negli articoli in un’unica pagina, sono ormai 2 anni e mezzo che viviamo qui e le informazioni che abbiamo raccolto non sempre con facilità possono effettivamente essere d’aiuto per chi volesse “abbandonare la nave Italia” e trasferirsi nelle fredde ma ordinate terre olandesi.
      Spero di esservi stato d’aiuto! Fateci sapere com’è andata!

      |Ste|

      • 5

        Bina e Diego said,

        Ciao Stè,
        ma quanta velocità! XD
        i tuoi link ci saranno sicuramente utili, appena abbiamo un pò di tempo ce li spulciamo per bene…
        la nostra meta (ideale) per il lavoro sarebbe Den Haag … Amsterdam è decisamente troppo caotica e turistica, e anche difficile da capire a volte!
        Ho visto su un sito immobiliare (l’unico con la versione inglese a dire il vero) ed effettivamente i costi sono abbastanza altini anche a Delft, una delle cittadine che a me è piaciuta particolarmente…(vicinissima a den haag tra l’altro, forse è per quello O_O)
        Teoricamente dovremmo avventurarci in 4, quindi un pò di spese si ammortizzerebbero.
        Nel caso non si riuscisse a far nulla ci avventureremmo senza grandi progetti, quindi le questioni di vita pratica su cui sei ferrato, ci sarebbero cmq utili! ^_^ Anche perchè non abbiamo chissà quali idee di ricchezza, ma da quando ho assaporato la vera civiltà mi (e ci) risulta difficile l’adattamento al nostro bel paese (perchè quanto a bellezza, è bello!)

        Vi tengo aggiornati sulla cosa, cosi lasciamo un pò di info per qualche altro italiano in fuga :-)

        Grazie ancora per tutto!!
        Buona Fortuna!!!


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: