La sfida della nuova bici

Come già sapete, per un po’ di tempo sono rimasta ‘appiedata’, e non mi è dispiaciuto, ma alla lunga poteva diventare stancante.
Seguendo il consiglio di una collega e qualche ricordo di quando andammo la prima volta a CuypMarkt in Albert Cuypstraat , il famoso mercatino di Amsterdam che si snoda lungo l’intera strada, siamo andati in un negozietto/bancarella che vende anche bici. E lì abbiamo comprato 2 bici, dato che anche quella di Ste necessitava di una serie di lavori, oppure di una sostituzione integrale.
La giornata era meravigliosa, assolata, senza nuvole, con il vento sempre contro, e dal mercato abbiamo deciso di dirigerci verso la stazione dei treni, per poi decidere sul posto se prendere un treno con le bici al seguito, oppure provare la grande sfida (per me, dato che Ste lo fece a marzo 2009): pedalare da Amsterdam ad Haarlem.

Le 2 nuove arrivate

Abbiamo optato per la seconda e ve lo posso raccontare, quindi è qualcosa di fattibile; però che fatica!!
Il percorso ciclabile si discosta in alcuni punti da quelli del treno o delle automobili, passando in mezzo a macchie di verde piuttosto ampie, campi. È bellissimo e la giornata era davvero bella; devo ammettere che Ste mi ha aiutato parecchio con qualche spintarella. Quando stava per dare sfogo alla sua voglia di pedalare lontano, veniva ripreso per il braccio dalla sottoscritta.

Ma ce l’ho fatta, questa è la cosa che mi soddisfa di più!!
Anche se non ho ancora dato un nome alla bici dopo la lunga pedalata, ha già iniziato a fare qualche rumore.. un buon inizio, no?!

|Aria|

Annunci

3 Risposte so far »

  1. 1

    Luca, Manu & 8 said,

    Oilà Carissimi Olandesini!!!
    Un saluto soprattutto alle 2 nuove bici arrivate a farvi compagnia nella ventosa e pure assolata Olanda per questa nuova stagione! Bene bene! le avete subito messe alla frusta eh? Così che sappiano da subito che cosa le aspetta, eh? Non male come idea.

    Noi qui a Venezia stiamo bene. La primavera pare essere arrivata puntuale quest’anno e quindi con essa iniziano tutti i vari preparativi per quello che aspetterà nei prossimi mesi. Piante da sistemare, in particolare i banani da rimettere fuori al “caldo”, e barche da preparare in vista di uscite più o meno competitive.
    Sarebbe bello venire in Olanda anche solo per una pedalata nelle verdi campagne olandesi, ma per ora dovremo ahimè attendere. Poi arriverà il caldo quello vero e quindi onde evitare sudate copiose tra Haarlem e il mare ci toccherà attendere l’arrivo del freddo autunno…però chissà magari si potrebbe anche provare per una volta la torrida [??] estate olandese…chissà…

    In attesa di vedere altre foto delle 2 nuove arrivate, che già si lamentano, vi mandiamo un grandissimo bacio e un abbraccio caloroso!
    A presto
    Saluti
    Luca, Manu & 8 [bene o male tutti contenti, o quasi, dell’arrivo della Primavera……]

  2. 2

    Auro said,

    Eh, mi sa che in Olanda senza bici si è proprio tagliati fuori. Ma per curiosità, quanto costa una bici nuova “normale” e una usata non rottame? Perchè i parenti che vengono in Italia a trovarci rimangono stupiti dei prezzi bassi delle bici qui da noi! E’ proprio così? Ovviamente qui non si trova quel tipo di bici in foto, ma normali bici, con 18 rapporti ecc.ecc.
    Ciaooo!
    Auro

    • 3

      Aria said,

      I vostri parenti hanno proprio ragione: qui le bici costano parecchio.
      Innanzitutto in giro trovi sia bici con i freni sul manubrio, che quelle a freno pedale (omafiets, letteralmente ‘bici della nonna’). Le prime, più costose, possono avere anche i rapporti; credo che una bici così, nuova, costi almeno 300-350 €. Si può trovare una omafiets nuova alla modica cifra di 150-200 €. Alcuni negozi e i privati vendono bici di 2a/3a.. mano e, soprattutto da questi ultimi, si possono trovare delle ‘occasioni’ da 50 € in su.
      Ovviamente esiste anche il mercato nero delle bici rubate: mi dicono sia possibile prenderne una per 10 €.
      La cosa fondamentale, oltre al mezzo, anzi a completamento della bici, è il lucchetto; generalmente lo trovi accorpato alla ruota posteriore. Di solito però, è necessario aggiungere una catena con lucchetto o similari: parliamo di circa 20 €.
      Se non è chiaro, la cosa peggiore che ti può capitare è che ti rubino la bici; quindi deve essere riconoscibile per te, non invitante per gli altri e ben lucchettata (possibilmente ad un palo, o a qualcosa di fisso), magari in un parcheggio sorvegliato.
      Avevamo pensato di portarci le nostre bici italiane in Olanda, ma ci siamo resi conto che forse sarebbero state troppo invitanti..
      Una curiosità: molte delle selle che vedo in giro sono San Remo.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: