Una gelida mattina

Sabato scorso, in compagnia dell’intrepido papiño (che pur di fare contenta la sua amatissima ed unica figlia è disposto a sfidare tutto, ma proprio tutto!!), ci siamo lanciati verso i mercatini di Amsterdam.
Erano previste 7 ore di sole dal mitico e preciso sito olandese (www.weer.nl, lo consiglio soprattutto per tutte le località in prossimità di aeroporto, dato che è da quelle stazioni che prendono i dati) ed abbiamo quindi deciso di sfruttarle tutte. Eravamo talmente motivati che ci siamo ritrovati ad attendere l’inizio delle 7 ore.. Echt Nederlands!! [molto olandese].
Avevo scelto precedentemente un mercatino tra i tantissimi proposti dai vari siti (http://www.iamsterdam.com/en/visiting/things-to-do/markets, tanto per dare un esempio).
Arriviamo a Centraal e ci incamminiamo a piedi verso Noordermarkt, sede di uno dei mercatini del quartiere Jordaan, molto carino e rinomato.
Arriviamo al mercatino, che si apre in uno spiazzo e prosegue in una via laterale. Ci arriviamo infreddoliti come non mai, dopo una camminata seguendo i lati ‘più’ assolati delle strade.
Ogni mercatino ha il proprio fascino, con i suoi prodotti biologici, quelli di antiquariato, gli accessori, i libri, i film, …
Anche questo è molto carino; lo consiglio a quelli che sopportano il freddo e a tutti gli altri da fine febbraio/marzo in poi. Buona regola valida per tutti i mercatini all’aperto. Anche se Amsterdam esercita sempre un certo fascino..

Siamo rientrati con del pane fresco e non a fette, a seguito di un incontro con amici. E appena arrivati ad Haarlem, abbiamo comprato delle piantine di giacinto.. uno splendido sabato mattina!!

|Aria|

Annunci

4 Risposte so far »

  1. 1

    Luca, Manu & 8 said,

    Oohhh addirittura 7 ore di sole!?!? No, no impossibile!?!? Avete dovuto fare strani riti magici e/o esoterici per averle tutte assieme o che altro? Mah…

    Noi qui si abita vicino ad un aeroporto, quello Marco Polo di Tessera, e ho provato a cercare sul sito web weer.nl le previsioni meteo e di vento per domani [si vorrebbe fare un’uscitiva a vela….] ma non trovo nulla!!? Ma non erano precisissimi e super super affidabili!?!? O forse sono io che non sono così tanto ferrato con l’olandese??
    Mah sarà anche così, però mi sa che voi li state un po’ contaminando….prima i biglietti da caricarsi a casa [volevo provare con il mio iMob ma avendo Mac il file .exe non posso aprirlo….] e ora il meteo finto preciso….

    Vorrà dire che ci toccherà venire su a redarguirvi. Speriamo vivamente di poterlo fare prima del disgelo ma sarà dura….noi ci proveremo.

    Saluti e baci dall’Isola delle Foche
    cià
    Luca, Manu & 8

  2. 2

    babboferro said,

    In effetti le previste sette ore di sole, alle dieci del mattino ancora non si vedevano. Il cielo non era però nuvoloso, solo che c’era una diffusa foschìa, che ad Amsterdam si è diradata soltanto verso le undici. Probabilmente il sole era visibile dall’aereo.

    In compenso il freddo c’era tutto; canali gelati compresi, con folaghe che si illudevano di camminare sull’acqua in un delirio di onnipotenza. Mi sono incantato davanti ad una bancarella di DVD con pezzi veramente rari: c’erano una dozzina di film del neoralismo italiano, uno dei quali (con la Masina e la Magnani) non ricordavo nemmeno. Ari mi ha dovuto togliere da lì, congelato come un baccalà, per trasportarmi in un bar a bere qualcosa di caldo e togliermi dalla faccia l’espressione inebetita.

    Più tardi – in tram -, l’nflessibile bigliettaia (cappelli biondi corti ed occhi di ghiaccio dietro ad occhialini da maestra) ha richiamato con discrezione una ragazza: stava bevendo in pubblico da un bicchierone da passeggio (di succo di frutta, suppongo) con la cannuccia. Mah! Strano paese.

    Contrariamente a quanto alberga nel nostro/mio(?) immaginario, non è facile trovare una buona birra: a parte un marchio (Hertog Jan), le altre non sono granchè, a cominciare da Amstel ed Heineken. Per fortuna ci sono le belghe.
    Non è facile nemmeno trovare un buon tabacco per sigarette: i tabaccai ed i supermercati sono molto forniti, ma i marchi sono si e no una mezza dozzina, in numerose varianti che si diversificano – però – di poco. Il migliore è probabilmente il Van Nelle – a mio parere – nella sua variante più tostata (zware shag).
    Non si trovano tabacchi danesi (in Italia sì), e pochi tedeschi (in italia molti).

  3. 3

    Aria said,

    Per correttezza, il sito weer.nl prende i dati anche da altre stazioni meteo, non solamente da quelle aeroportuali.

  4. 4

    Auro said,

    Belli i mercati! Anche noi ci passiamo molto tempo quando si vien su. Andiamo soprattutto o a quello di Albert Cuyp o ad uno che mi dicono sia il mercato del lunedì (ma credo sia lo stesso dove siete andati voi!) in zona Jordaan, con al fondo una zona con roba usata, chincaglierie ed anche alcuni pezzi antichi. Anche se poi tutte le volte andiamo anche allo Zwarte Markt di Beverwijk, dove si fa anche ottimamente la spesa (carne, verdura). Ciaooo!
    Auro


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: