Sloterdijk come Blade Runner

Noi italiani sappiamo quanto ci possano stupire le realizzazioni di grandi opere.
Da anni (decenni) attendiamo il completamento di opere pubbliche o stradali, che sono ancora in fase di progettazione.
L’esperienza di vedere qualche opera, dall’inizio alla fine della sua costruzione, è qualcosa di molto interessante.

Ogni mattina prendiamo il treno da Haarlem ad Amsterdam Centraal; la penultima fermata, a pochi minuti da Centraal, è Amsterdam Sloterdijk. È uno snodo piuttosto importante, perché lì si incrociano tutti gli altri mezzi: gli autobus, la metro, il tram e si può prendere il treno diretto per l’aeroporto.
Negli scorsi mesi avevo notato che un gruppo di operai lavoravano nel piazzale che si vede dai finestrini; avevo capito che si trattava di corsie di passaggio, ma non sapevo per quale mezzo.

Domenica ci siamo decisi a fare un giretto nel KerstMarkt (Mercatino di Natale), nella Gashouder (l’enorme ex container del gas) di Westerpark ad Amsterdam. Per arrivarci siamo arrivati a Sloterdijk e da lì abbiamo preso un autobus diretto nelle vicinanze. L’autobus sarebbe partito proprio dalla nuovissima stazione degli autobus e dei tram di Sloterdijk: Carrascoplein. Quella che per settimane avevo osservato in costruzione dal finestrino del treno, ora era una vera e propria stazione futuristica di collegamento.
Premetto, per chi non lo sapesse, che la particolarità di questo snodo periferico di Amsterdam è che i tragitti dei binari formano una croce, in cui per intenderci le direzioni sono indicativamente: Ovest – Haarlem, Est – Amsterdam, Nord – Ij, Sud – Schiphol (aeroporto).
Mentre attendevamo l’autobus sulla banchina di Carrascoplein, sopra le nostre teste è passato un treno. Alzando lentamente lo sguardo, ho considerato l’enorme costruzione a cielo aperto in cui mi trovavo.
Al piano terra, dove ci trovavamo, passavano autobus e c’erano i binari per il tram. Degli enormi piloni in cemento reggevano la doppia rete ferroviaria circa 5 metri sopra le nostre teste.
Cosa riesce a creare l’ingegno umano!!

Quando ho sentito il rumore del treno sopra le nostre teste, guardandomi intorno, mi è sembrato di trovarmi in una scena di Blade Runner. Non tanto per il clima (perché fortunatamente non stava piovendo e c’era un timido sole), ma mi aspettavo che da un momento all’altro sbucasse un’automobile volante, per atterrare davanti a noi.
Probabilmente sarò all’antica, ma le strade sopraelevate mi riportano sempre un po’ alla fantascienza.

Neanche a dire che per costruire (non so di quando sia la progettazione) e rendere funzionale Carrascoplein, ci hanno messo meno di un anno. Tutto in prospettiva di favorire ulteriori collegamenti con le zone limitrofe.
E oggi hanno anche inaugurato la nuova stazione degli autobus, adiacente alla stazione ferroviaria di Haarlem, sotto alla quale stanno ultimando l’immenso parcheggio per bici ( complessivamente più di 5 mila posti).
Per rifare completamente il manto stradale della stazione degli autobus e delle vie di accesso hanno impiegato meno di un anno. E qualcuno ha avuto anche la pazienza di fotografare i progressi.. http://stationspleinhaarlem.wordpress.com/
A breve dovrebbero terminare anche il maestoso parcheggio per bici..
Sono proprio forti questi olandesi!!

|Aria|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Dolce Ari. Anche a me piacciono molto gli olandesi, lo sai bene.
    È veramente straordinario vedere in quanto breve tempo realizzino le loro opere urbanistiche e faraoniche (e/o futuristiche). Non perdono nemmeno tempo in cerimonie di taglio del nastro del politico di turno. Almeno non ne ho mai viste.
    E sono precisi nel termine non all’anno o al mese, ma al giorno.

    A parziale giustificazione dei non-olandesi, c’è da dire che loro scavano nella sabbia.
    Se si potesse fare anche da noi, basterebbero scavatrici in Moplen* (marchio brevettato italiano dal 1963), ed una banda di ragazzini con paletta e secchiello.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: