Herfst

[Autunno]

Scultura ad interpretazione

 Siamo proprio nel pieno della stagione, anche se ad un’italiana pur abituata al freddo come me, il clima sembra più invernale. È anche questione di abitudine; sono fiduciosa che, come l’estate scorsa mi sono permessa i sandali qualche volta, fronteggerò questo autunno più preparata (con i piedi ben coperti, è ovvio!!).

Abbiamo trascorso un sabato pomeriggio ad Amsterdam. In buona compagnia di alcuni amici di passaggio, ci siamo fatti una passeggiata lungo tutto il perimetro del Vondel Park, perdendoci di proposito lungo i canali, i giardini interni ed i molteplici sentieri del grandissimo parco.

Colori autunnali

Non l’avevo ancora visto in autunno e devo dire che questa stagione ne aumenta il fascino, gli dà una veste diversa.

Io inizio a preoccuparmi per i nostri voli delle vacanze.
Quest’anno abbiamo deciso di trascorrere le festività in Italia e, ormai da intenditori, abbiamo prenotato i voli di andata e ritorno in anticipo.
Con l’arrivo dei climi autunnali, ho ripensato al famigerato volo capitato al papiño l’anno scorso, prima delle feste natalizie. Non solo lo fecero partire da un altro aeroporto perché c’era troppa nebbia alla partenza, ma all’arrivo a Schiphol rimasero tutti fermi, senza mezzi in servizio, per delle ore a causa della neve.
Io ho solo pensato che questo autunno è freddo praticamente quanto quello dello scorso anno; che quindi è probabile che nevicherà come l’anno scorso..

Anticipo delle feste

E qui, quando qualche elemento esterno sconvolge l’andamento ripetitivo delle cose, tutto salta. Come se tutti fossero sconvolti da questo evento, dalla sua potenza. D’accordo, anche secondo me Madre Natura è più potente dell’uomo e comanda, come è giusto che sia. Ma da millenni l’uomo ci convive, si è adattatto. Non si può quindi pensare ad una nevicata come ad un evento ingestibile, capace di bloccare i servizi di aria e di terra per delle ore.
Ci vuole un po’ di ‘arte di arrangiarsi’ ogni tanto!!

|Aria|

Annunci

2 Risposte so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Io non mi preoccuperei troppo – fossi in voi -, almeno per due motivi.

    1. L’Italia è più che mai il paese dell’arte di arrangiarsi, nel bene e nel male, e quindi all’arrivo troveremo una soluzione. Qualunque cosa accada.

    2. Non c’è confronto tra l’aereoporto di Schipol e quello di Treviso (o di Venezia dove mi hanno dirottato) per la partenza … e poi il percorso è tutto in discesa!

  2. 2

    Luca, Manu & 8 said,

    …e se proprio proprio dovreste rimanere bloccati e nessuno dovesse farcela a raggiungervi, potete sempre chiamare il Papi. Sì sa lui è persona di buon cuore e non riesce a fare a meno di aiutare chi è in difficoltà….al limite per telefono dite di essere i nipoti della Regina d’Olanda e via!!??!
    Ahahahahahahahahahah!?!?
    No dai speriamo non restiate bloccati nell’aeroporto di Treviso a festeggiare il Natale!! Noi saremo qui in Laguna il 22 giorno del vostro rientro [chissà perché mi ricordo perfettamente la data…..] e quindi nel caso vi si può ospitare in attesa del disgelo!
    Saluti a voi Olandesini!!!
    cià
    Luca, Manu & 8 [in pari con il compitino…….]


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: