Gli Olandesi e le chiavi

Da quello che vedo in giro, le persone sono piuttosto tranquille, non si sentono minacciate da nulla in particolare e sono molto rispettose dell’altrui libertà individuale.
Mi stupivo di come si riuscisse a stare in piedi o seduti sul treno affollatissimo, mantenendo il proprio spazio e salvaguardando quello degli altri.
Sembra che abbiano una notevole consapevolezza del proprio movimento e dello spazio collettivo ed inviduale, sfruttato in ogni suo anfratto.

Forse queste sono delle possibili cause, o forse non c’entrano nulla, ma un’altra qualità da riconoscere agli Olandesi è di non trincerarsi dietro porte blindate, finestre anti-sfondamento con grate esterne, o cancelli invalicabili per qualunque malintenzionato. Le parti centrali, storiche, delle città che ho visitato, sono lo scenario per vecchi stabili, alcuni costruiti più di un secolo fa. Se sono adibiti ad uso commerciale, sono stati rinnovati; quelli abitativi invece sono rimasti sommariamente uguali. In queste palazzine le porte sono in legno, le serrature prevedono chiavi un po’ più grandi di quelle cui ero abituata perché spesso la stessa chiave apre anche la porta d’entrata alla casa vera e propria, situata magari un piano o due sopra.
Si possono trovare ovviamente porte più pesanti e chiavi più grosse, ma non mi sembra siano molto usate.

La cosa divertente l’ho scoperta quando mi è capitato di chiedere delle copie delle chiavi (per lavoro, è stato un incarico svolto un paio di volte).
All’inizio è apparso tutto piuttosto normale: gli originali sono stati dati al negoziante che ne ha fatto le copie richieste.
Poi però si è verificato un problema al momento della prova: le copie non riuscivano ad entrare nella toppa, oppure non riuscivano a girare e quindi a sbloccare la serratura.
Siamo quindi ritornati dal negoziante ed abbiamo chiesto una soluzione; ha ripreso le chiavi, le ha smussate un po’ e ce le ha restituite. Altra prova alla serratura: esito migliore del precedente, ma si è sempre riconosciuta la copia dall’originale.
Altro aneddoto: abbiamo chiesto delle copie di chiavi piuttosto grandi (da blindato, per intenderci).
La prima volta che abbiamo provato le copie delle chiavi, non sono nemmeno entrate nella toppa. La seconda volta sono entrate ma non giravano. A questo punto il negoziante ha deciso di venire di persona a controllare chiave e serratura; ci ha lavorato un po’ e ci ha lasciato delle copie perfettamente funzionanti.

Forse gli Olandesi sono bravi nelle opere prime e meno nel realizzare riproduzioni quasi perfette.. di sicuro sono piuttosto testardi.

|Aria|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Può essere che una delle tante classificazioni del genere umano sia fra quelli che creano problemi e quelli che li risolvono. Io ho sempre cercato di appartenere alla seconda categoria; forse mi sono incoscientemente dato da fare per essere ‘olandese’, non so. Di sicuro la gran parte degli italiani si trovano nella prima.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: