Il vulcano fa tremare anche noi

Quando Madre Natura si esprime (in qualsiasi maniera), secondo me bisogna lasciarla fare. Noi piccoli esseri mortali possiamo ben poco di fronte a Lei.

L’eruzione del vulcano islandese dal nome impronunciabile (Eyjafjallajökull; un’amica l’ha simpaticamente rinominato ‘L’eiaculatore folle’, che mi sembra descriva bene l’eruzione violenta e continuativa del suddetto vulcano) ha causato disagi in tutta Europa e oltre. Da Amsterdam sono ripresi appena stamattina i voli intercontinentali, per non parlare delle cancellazioni, o ritardi insostenibili, di tutti i voli europei di questi ultimi giorni; chiunque avesse in programma di spostarsi, o di organizzare consegne aeree, ha dovuto trovare soluzioni alternative via terra, o attendere di essere riportato a casa qualche giorno più tardi.
Per non parlare della mancanza forzata di lavoro per tutto il personale di aria e di terra degli aerei e degli aeroporti; mi dicono che questa possa davvero essere definita una situazione di emergenza anche economica.
Insomma un disastro!!

Sono veramente dispiaciuta per tutto quello che è accaduto e sta accadendo, ma sono anche preoccupata per la riuscita della vacanza delle prossime ospiti. Nei prossimi giorni attendiamo visite dall’Italia; la primavera è arrivata anche al nord, i ghiacci si sono sciolti ed i primi timidi visitatori si presentano. Le due ragazze dovrebbero -mai come in questa occasione il condizionale è d’obbligo- arrivare nei prossimi giorni per gustarsi il folkloristico Bloemen Corso di Haarlem (vedi aprile 2009) e manciate, parchi di fiori. Le due temerarie (una è l’autrice della definizione del vulcano, vedi sopra, e come darle torto?!) stanno pensando di accamparsi in aeroporto, davanti alla sede della compagnia aerea che le dovrebbe portare in Olanda, in attesa di partire sperando fino all’ultimo che questo accada.
Io mi unisco e incrocio tutte le dita che ho, ma non vi nego che già prima che inizi questa sembra una ‘vacanza da brivido’!!
Ragazze, sono con voi!!

|Aria|

Annunci

4 Risposte so far »

  1. 1

    Paula said,

    Io dovevo partire ieri ed invece sono rimasta sul mio divano italiano. Niente Keukenhof, niente Bloemen Corso niente di niente!
    Ma soprattutto niente zia olandese che vedo 2 volte all’anno.
    Uffa, madre natura mi ha proprio fatto incazzare! Anche se non serve a niente.
    Tot ziens!

  2. 2

    babboferro said,

    Un’eruzione simile fu registrata in Islanda circa due secoli fa. Più imponente fu quella registrata nelle Filippine (vulcano Krakatoa) circa un secolo fa. Per via della nuvola fuoriuscita, la temperatura del globo si abbassò di circa mezzo grado centigrado.

    Morirono centinaia animali e uomini (questi ultimi più che altro perchè restarono senza animali da mangiare). I voli non subirono ritardi – ovviamente – e l’economia mondiale non ne risentì. Era modesta comunque. Previsti buoni profitti per gli aspirapolvere.

  3. 3

    babboferro said,

    Interessanti le differenti opinioni dei piloti commerciali (le compagnie aeree fanno esperimenti con voli senza passeggeri), in confronto a quelle dei piloti militari.

    I piloti degli aerei commerciali (KLM) testimoniano: “mai volato così bene!”. Forse perchè non c’è traffico? Agli aerei militari i motori si “caramellano” con i silicati. Mah!

  4. 4

    nana malefica said,

    Ecco, con le mie solite tempistiche vacanziere, ho trovato il tempo di leggere il tuo post mia cara. Che dire è andata, le due temerarie Italiane,nonostante il disagio dell’eiaculatore, ce l’hanno fatta!!!Con successo aggiungerei.
    Tra l’altro il rischio di non partire ha reso ancora più piacevole il nostro soggiorno nella verdissima e fioritissima Olanda.Uno spettacolo indescrivibile a parole, e ti dirò, neanche con le foto.Bisogna esserci e passeggiare nei sentieri di Keukenhof per capire esattamente di quello che parlo.
    Fiori a parte ho trascorso una bellissima vacanza, con voi che siete sempre splendidi e vi voglio un sacco di bene e con la mia amica meravigliosa.
    Concludo con un ringraziamento e un saluto speciale alla principessa Sofia, a Bob,alla Ari, alle romboter( non so se si scrive così ma per la prima volta le ho chiamate col nome giusto credo),all’uomo hostess della lufthansa, a tutti coloro di cui mi sono innamorata per stada, a babes anche se si è dimenticata della nostra partenza e a tutto quel che xe sta BONONONON!!!!


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: