A ciascuno i suoi elettrodomestici

Che ‘gli uomini arrivino da Marte e le donne da Venere’ è risaputo; quello che ultimamente ho appurato è che esiste una sorta di affinità elettiva anche tra gli uomini ed alcuni tipi di elettrodomestici, differenti per le donne.

Si sa che ho una sorta di legame viscerale con la lavatrice domestica, fonte di bucato pulito e profumato e di parecchie soddisfazioni (è predisposta per programmare il lavaggio posticipato fino a 12 ore!!).
È nato un dramma quando il ‘mio’ gioiellino ha segnalato che non poteva più svolgere i suoi compiti; ci siamo scervellati per capire cosa potesse avere.. neanche 9 mesi di vita e già da rimettere a posto.. ci siamo anche arrabbiati, io sono stata forse anche troppo precisa.. Poi la soluzione temporanea proposta da Ste: collegando la lavatrice con il rubinetto della cucina (la nostra lavatrice è posta frontalmente rispetto all’acquaio) era possibile fare ‘normalmente’ un lavaggio. Questo significava avere parte della cucina impraticabile per circa 2 ore, ma almeno non eravamo costretti a recarci in una lavanderia self-service, esperienza testata più volte ed abbastanza faticosa. Alla fine, Ste ha risolto definitivamente il problema con l’aiuto del proprietario e dell’idraulico, come sapete.
Ho testato personalmente che funzionasse tutto correttamente e il risultato ha dato esito positivo.
Ho felicemente annusato e steso la biancheria pulita. Sono tornata dalla lavatrice con aria dimessa, l’ho accarezzata un po’ e le ho detto che anche se non parliamo la stessa lingua, possono esserci dei malintesi, ma fondamentalmente la rispetto, forse anche più di prima per la fatica cui è stata sottoposta per una settimana.

Negli stessi giorni il computer, o qualcosa a lui collegato, ha iniziato a funzionare a sbalzi e poi ha smesso completamente. Il computer era diventato un soprammobile portafoto. Una seccatura tremenda: cercare di ottenere l’assistenza tramite la garanzia, attendere speranzosi che ritorni a casa presto e migliore di prima, spendere probabilmente dei soldi per il trasporto.. insomma, la vedevo proprio nera!!
Poi è arrivato ChefSte che, vestiti i panni del genio dell’Information Technology, ha dedicato il suo tempo e le sue preziose energie a ‘rivedere’ completamente il computer e quello che aveva al suo interno. Risultato: come sempre strepitoso!! Tutto funziona meglio di prima!! Io avrei delegato tutto a qualcuno, probabilmente senza riuscire a spiegargli qual era il problema, mentre GenITSte ha risolto brillantemente il problema.
Credo che Ste riesca ad intendersi con il computer come io con la lavatrice.. questione di feeling? questione di ‘affinità elettrodomestiche’?

Della serie ‘Sono proprio forti questi Olandesi’, mi spiegate questa foto?
Le domande sono: come hanno fatto? Perché? Per quanto?

Le scarpe appese

|Aria|

Annunci

1 Response so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Io me la intendo o – meglio – me la intendevo molto bene con trapani elettrici, seghetti alternativi e soprattutto con le levigatrici orbitali.
    Devo preoccuparmi?

    Quanto alle scarpe, se si è sentita l’esigenza di appenderle così in alto in pieno inverno, in estate devono essere più micidali di una mina.


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: