E voi la conoscete?

 

Amsterdam_Trash can Therapy

Amsterdam_Trash can Therapy

 

Meritava una foto per la pensata del posto in cui è stata messa (la parte di Museumplein che la collega alle vie del centro della città)..

Avete mai provato la Trash can Therapy?

 

Scusate per la scarsità del blog, ma in attesa che arrivi la prossima visita (e poi, per quel che mi riguarda, credo che prenderò un po’ di ferie..), stiamo anche cercando casa, non disdegnando ovviamente la ricerca di lavoro; siamo quindi un po’ impegnati.

A presto!!

 

|Aria|

Annunci

2 Risposte so far »

  1. 1

    babboferro said,

    Adorata Arianna, la foto mi ha fatto venire in mente gli anni in cui frequentavi la scuola media dietro casa.

    Gli insegnanti cercavano di coinvolgere tutti voi ed i genitori nella raccolta differenziata, nella produzione di “compost”, eccetera.
    Questo coinvolgimento compredeva anche la scrittura di storie, la creazione di disegni e di motti, e così via.

    Io fui da subito entusiasta, tu molto meno. Inevitabile per il diverso livello di conoscenza e coscienza. Sbuffavi spesso per quello che ti facevo fare.
    Ma come sempre sei stata obbediente disciplinata.

    Vedi com’è il mondo; adesso richiami a cose simili me (e gli altri lettori) dall’Olanda, e già prima di partire mi davi a volte le dritte se avevo dei dubbi su dove andasse buttato un rifiuto o l’altro.
    Anche queste piccole cose sono le soddisfazioni che danno i figli. Ci vuole amore, pazienza e buon esempio (e anche fortuna).

    • 2

      Aria said,

      Condivido le ultime parole e le rivolgo al grande impegno che i genitori sostengono quotidianamente per crescere ed educare i pargoli.
      Purtroppo, per quel che riguarda la ‘rimembrata’ raccolta differenziata, devo ammettere che c’è un piccolo neo olandese: viene praticata molto sommariamente. Non so se sia realmente così, oppure se io non abbia ancora gli strumenti per capire come funziona la raccolta, ma da quello che si vede in giro si differenzia molto poco; si salvano il vetro e la carta, ma non si fa la differenziazione dell’umido (e ti credo che ci sono i topi, se il cibo permane in qualche zona dell’edificio in attesa del passaggio del camion della spazzatura due volte alla settimana!!).
      Forse ricavano energia dalla combustione dei rifiuti, forse seguono altri sistemi di eco-compatibilità, ignoro..
      Però l’aria è più pulita qui che da dove provengo, qualcuno l’ha definita ‘più leggera, pura’.
      Sarà per il vento e per l’ ‘olandese piattezza’?


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: