Vita a 3 zampe

Devo essere sincera, ho ricevuto lamentele anche al di fuori della mia coscienza perché ‘il blog puzza, sa di vecchio’ e la responsabilità è ovviamente degli autori. Ne prendo atto, ma vorrei suggerire (a chi non ci avesse già pensato) che non tutti i momenti sono buoni per scrivere e che le scadenze della quotidianità ogni tanto ci confondono.
Proprio perché ora ho voglia di scrivere, ma non sarebbe un buon momento per farlo, voglio raccontare un aneddoto con conseguente pensiero astratto.
Il 29 aprile siamo andati tutti insieme ad Amsterdam; abbiamo noleggiato delle bici ed abbiamo scorrazzato per la città e per il mitico Vondel Park, dove ci siamo fermati per il ristoro al sacco, gentilmente preparato poche ore prima dagli stessi ospiti (adoro queste visite così autonome e, persino nella loro vacanza, così altruiste!!). Purtroppo l’unica foto della gita che ci ritrae insieme è questa (che ha per sfondo una pubblicità olandese del Giorno della Regina.. nessuno pensi che sia uno scherzetto italiano..):

Amsterdam_290409

Amsterdam_290409

Mentre eravamo intenti nel pic-nic al Vondel Park, con una rilassante vista su un laghetto popolato da oche giganti con piccoli, un cane alla ricerca dei propri istinti (‘cacciatore o non cacciatore’?), gazze ladre e uccelli vari di passaggio, insomma, avevamo davanti un paesaggio bucolico e tranquillo, ed io ero affascinata da questo spettacolo, ad un certo punto nel mio campo visivo (prima che uditivo) è arrivato un vivace cagnetto che si divertiva a far scappare tutti gli uccelli posati a terra, rincorrendoli come se li avesse voluti prendere. Sembrava quasi che ridesse. Ho guardato meglio: al cane mancava completamente la zampa posteriore destra e non sembrava minimamente limitato nelle sue attività.
Ovviamente il mio pensiero è corso a Juno (a lei manca l’anteriore sinistra)..
Chissà se davvero un animale non sente la mancanza di un arto.. Chissà se si sente o si vede ‘diverso’ dai suoi simili..
Quanto mi manca Juno.. Mi consolo pensando che tra qualche mese verrà ufficialmente adottata anche da Ste e vivrà con noi.. Speriamo che si ambienti facilmente qui e che il suo attuale ‘genitore’ non si senta poi troppo solo.. 

 

Juno_Bagno di sole

Juno_Bagno di sole

 |Aria|

Annunci

3 Risposte so far »

  1. 1

    manu said,

    Bene, molto bene!
    Sono felice che leggo vostre nuove.
    Ho sentito sia Roby che Franci e so che la gita è andata molto bene!
    Un abbraccio con bacio a tutti e due.
    Manu e mami

  2. 2

    babboferro said,

    Non credo che gli animali si preoccupino se sono diversi dagli altri oppure no, visto che lo sono comunque per numero di zampe e dimensioni. Il cagnetto del parco aveva comunque una zampa in più dei pennuti ed era sicuramente più grosso ma meno veloce, oltre a non saper volare. Si divertiva a spaventarli -probabilmente- ma credo che non si illudesse di acchiapparne mai uno … anche se non si sa mai.

    Anche Juno fa così: gioca in un modo strano, arrotolandosi in tappeti e copridivani (giochi in cui sono sufficienti le zampe posteriori), mentre abbandona presto i giochi che tanti gatti fanno con le due zampe anteriori; ad esempio correre dietro ad una pallina da ping-pong.

    In compenso c’è un’attività che richiede una sola zampa anteriore, ma anche velocità e colpo d’occhio: la caccia alle mosche ed ai moscerini.
    In questa attività eccelle e ci si dedica con impegno. Poi se li mangia pure, ma sospetto che lo faccia per farmi capire che è sempre disponibile per uno spuntino … non si sa mai che riesca ad intenerirmi.

  3. 3

    Luca, Manu & 8 said,

    “Lamentele”…..suvvia erano più che altro stimoli a riprendere la florida e piacevolissima produzione di scritti!?! Poi da una persona pigra come me, è tutto dire….

    Il nostro animale, anche se dotato di tutte le zampe, le mosche non le prende più da quando aveva si e no 3 mesi, quindi si parla oramai di 7 anni fa….in compenso, per farci capire la sua costante disponibilità ad un fugace [?] spuntino usa i denti sulle braccie, sulle mani e, quando si dorme profondamente nel cuore della notte, sulla testa. So di essere l’unico responsabile di questa sua cattiva o pessima abitudine, ma oramai a 7 anni di età vai te a spiegargli quelle che sono le buone maniere….

    Un bacione grande e un abbraccio forte da tre naufraghi nell’Isola delle Foche.
    Notte
    Luca, Manu & 8 [io sveglio, lei dorme, lui a zonzo dietro casa……….]


Comment RSS · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: