Posts tagged sistema scolastico

In castigo nell’angolo

La domanda che spesso mi sento fare dai connazionali è: come va con l’olandese?
Generalmente la risposta è sempre la stessa: è difficile, non ho le possibilità economiche, temporali e (ultimo ma non trascurabile) psico-fisiche per seguire un corso di olandese e la sera, quando arrivo a casa dopo una giornata di lavoro, mettermi a studiare un po’ di olandese è proprio l’ultima cosa che mi viene in mente.
Se l’interlocutore conosce l’olandese, la maggior parte delle volte parte con un rimprovero perché “… ormai sei qui da più di 3 anni! Non serve necessariamente un corso, dovresti parlarlo ogni giorno”. Tutto vero, quindi non obietto ma rimarco che il mio compagno è italiano e che lavoro 40 ore a settimana, quindi non è proprio così facile.
Non demordo e sono fiduciosa che prima o poi riuscirò a leggere un quotidiano dall’inizio alla fine.

Non ho ancora capito come funzioni il sistema scolastico olandese, ma sembra piuttosto dinamico.
L’istruzione obbligatoria dura complessivamente 12 anni, dai 5 ai 16; i bambini possono andare a scuola anche un anno prima.
All’interno dei 12 anni sono compresi gli 8 di scuola elementare (Basisonderwijs) e, parzialmente, i 4 o 6 anni di scuola superiore (Voortgezet Onderwijs). A seconda del percorso scelto, segue poi l’iscrizione ad una scuola professionale, o all’università.
La lingua straniera, che inizia ad essere insegnata già a 4-5 anni, è l’inglese. Inoltre, le lezioni universitarie si tengono in inglese.
So che sembra tantissimo -tutta la mia formazione è italiana-, ma se si pensa che non esiste il doppiaggio e che ogni trasmissione (cinematografica e televisiva) è in lingua madre con i sottotitoli in olandese, è abbastanza facile immergersi nel poliglottismo fin da bambini.

|Aria|

Comments (1) »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 50 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: